APERTURA DI ATTIVITA' ALBERGHIERA - Comune di San Mauro Pascoli (FC)

Guida ai servizi - Comune di San Mauro Pascoli (FC)

APERTURA DI ATTIVITA' ALBERGHIERA

Cos'è
Si intende per attività alberghiera, la struttura ricettiva, la gestione unitaria, aperta al pubblico che, ubicata in uno o più stabili o parti di stabili, fornisce alloggio, servizi accessori ed eventualmente ristorazione, in camere, suite o unità abitative fornite di servizio autonomo di cucina, destinate alla ricettività. Sono attività alberghiere le seguenti strutture: alberghi; residenze turistico-alberghiere. Glli alberghi possono assumere le seguenti specificazioni aggiuntive: motel, meublè o garni, centro benessere, beauty farm, villaggio-albergo e centri congressi. La segnalazione abilita ad effettuare, unitamente al servizio ricettivo, la somministrazione di alimenti e bevande alle persone alloggiate, ai lori ospiti e a coloro che sono ospitati nella struttura ricettiva in occasione di manifestazioni e convegni organizzati, senza necessità di possedere il requisito professionale previsto dalla normativa di riferimento in caso di somministrazione aperta al pubblico. La segnalazione abilita altresì alla fornitura di giornali, riviste, pellicole per uso fotografico e di registrazione audiovisiva, cartoline e francobolli, gadget e souvenir alle persone alloggiate, nonché ad installare, ad uso esclusivo di dette persone, attrezzature e strutture a carattere ricreativo.
Chi può richiederlo
. Essere proprietario, o avere ad altro titolo la disponibilità dell'immobile oggetto dell'intervento; - Essere iscritto al Registro delle Imprese tenuto dalla Camera di Commercio; - Essere in possesso dei requisiti morali da autocertificare al momento della presentazione della domanda, e in particolare non sussistenza di cause ostative ai sensi dell'art. 10 della L. 575/65, artt. 11, 12, 92 del T.U.L.P.S; - Essere in possesso di un'assicurazione per rischi di responsabilità civile nei confronti dei clienti; I locali devono essere in possesso del certificato di conformità edilizia ed agibilità.  
Modalità di Attivazione
segnalazione
Come si richiede 
L'avvio dell'attività avviene tramite segnalazione certificata di inzio attività corredata dalle dichiarazioni sostitutive di certificazioni e dell'atto di notorietà nonchè dalle attestazioni di tecnici abilitati relative alla sussistenza dei requisiti e dei presupposti per l'avvio dell'attività. L'apertura è subordinata alla preventiva dichiarazione di classificazione della struttura alberghiera. Le pratiche relative all'apertura di una attività alberghiera devono pervenire tramite la piattaforma telematica regionale ACCESSO UNITARIO .
Tempi
In caso di accertata carenza dei requisiti necessari, entro 60 giorni dalla segnalazione, l'Amministrazione adotta motivati provvedimenti inibitori o conformativi.  Entro il 1 ottobre di ogni anno l'esercente l'attività deve dichiarare alla Provincia i prezzi massimi applicati con validità dal 1 gennaio dell'anno successivo. Nel caso non venga effettuata tale comunicazione, si ritengono validi quelli dell'anno precedente. Nelle stanze ove si effettua l'ospitalità deve essere esposto il cartellino prezzi. L'esercente l'attività è inoltre tenuto a comunicare alla Provincia, i dati sul movimento dei clienti secondo le modalità indicate dall'ISTAT.
Normativa di riferimento
Del. G.R. 673/2004 " Criteri tecnici per la redazione della documentazione di previsione di impatto acustico e della valutazione del clima acustico ai sensi della LR 9 maggio 2001 n. 15 recante 'Disposizioni in materia di inquinamento acustico' Del. G.R. n. 916/2007 - L.R. 16/04 - ART.3 COMMA 2 - APPROVAZIONE DEGLI STANDARD STRUTTURALI E DEI REQUISITI DI ESERCIZIO PER L'AUTORIZZAZIONE E LA CLASSIFICAZIONE DELLE STRUTTURE RICETTIVE ALBERGHIERE DETERMINA DIREZIONE GENERALE TURISMO N. 10947/2007 - L.R. 16/04 - APPROVAZIONE MODULISTICA RELATIVA ALLA CLASSIFICAZIONE DELLE STRUTTURE RICETTIVE ALBERGHIERE L.R. n. 15/2001 - Disposizioni in materia di inquinamento acustico L.R.n. 16/2004 - Disciplina delle strutture ricettive dirette all'ospitalità R.D. n.773/1931 - Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza Regolamento Comunitario n. 852 del 29 aprile 2004 sull'igiene dei prodotti alimentari recepito dalla Regione Emilia Romagna con la Delibera G.R. n. 970/2007 e con la Determina n. 9746/2007 Legge 122/2010 D.Lgs. 59/2010 Legge Regione E.R. 4/2010

Dove rivolgersi

Area/ UO
Tecnico / Ufficio Attività Economiche, sportello SUAP/SUE
Responsabile
Giovanni Ravagli 0541936008

Unità operativa responsabile dell'istruttoria

Unità Operativa
Attività Economiche, sportello SUAP/SUE (commercio@comune.sanmauropascoli.fc.it)
Responsabile del procedimento
Giovanni Ravagli
Assessore di riferimento
Stefania Presti
Dirigente di riferimento
Giovanni Ravagli
Luogo

P.zza Mazzini, 3 Piano terra
Fax: 0541/933350
Email: commercio@comune.sanmauropascoli.fc.it
Telefono
0541936008
Email
giovanni.ravagli@comune.sanmauropascoli.fc.it
Operatori
Valente Francesco
Orari
Da lunedì a Venerdì dalle 8.30 alle 13.00

Ufficio competente all'adozione del provvedimento finale

Ufficio
Attività Economiche, sportello SUAP/SUE (commercio@comune.sanmauropascoli.fc.it)
Responsabile dell'ufficio
Giovanni Ravagli
Assessore di Riferimento
Stefania Presti
Dirigente di riferimento
Giovanni Ravagli
Telefono
0541936008
Email
giovanni.ravagli@comune.sanmauropascoli.fc.it
Contatti:

P.zza Mazzini, 3 Piano terra
Fax: 0541/933350
Email: commercio@comune.sanmauropascoli.fc.it
Operatori
Valente Francesco
Orari
Da lunedì a Venerdì dalle 8.30 alle 13.00
Pubblicato il 
Aggiornato il